A Niscemi, in Sicilia, apre l’ecopunto. Per fare la spesa barattando o vendendo i propri rifiuti

8

eco-punto-niscemi-logoIl 30 gennaio 2010 ha aperto a Niscemi (Caltanissetta), in esclusiva nazionale, “First“, l’ecopunto che permette di fare la spesa barattando o vendendo i propri rifiuti.

Si tratta di un negozio (o bottega del baratto) dove i cittadini possono vendere o barattare con beni di consumo i rifiuti domestici provenienti dalla raccolta differenziata (carta, cartone, plastica, alluminio, acciaio).

Si riceve in cambio denaro o generi alimentari di prima necessità (pasta, riso, ceci, fagioli, lenticchie).

L’ecopunto rivende il materiale alla filiera del riciclaggio del Conai, il consorzio nazionale dei produttori e utilizzatori di imballaggi.

Il metodo per la conversione dei rifiuti è fissato con una raccolta a punti:

100 gr di carta o cartone o ferro = 1 punto
100 gr di plastica = 3 punti
100 gr di alluminio = 5 punti

Con 70 punti, si possono ricevere 1/2 kg di pasta o 25 centesimi.

eco-punto-niscemiIl tutto attraverso un sistema trasparente di fidelity card per l’accumulo del punteggio riconosciuto ed una tabella di conversione punti-prodotti a disposizione di tutti gli utenti.

First è un negozio voluto, finanziato e gestito direttamente dalla Cooperativa siciliana LiberAmbiente.

La “bottega del baratto” è definita dagli stessi ideatori “un’idea di qualità, legale e sostenibile” che può permettere di ridurre la quantità di rifiuti conferiti in discarica e favorire la diffusione della cultura del riuso e del riciclo.

“L’idea di First – dice Silvia Coscienza, presidente della cooperativa – è nata un anno fa. Esistevano già diverse esperienze simili in giro per il Paese, ma noi abbiamo pensato di aprire un vero e proprio negozio per instaurare un filo diretto con i cittadini. L’idea – continua – è stata accolta con entusiasmo dal comune di Niscemi, che è stato il primo in Sicilia a capire l’importanza di un centro di questo tipo, tanto sotto il profilo economico, quanto da un punto di vista culturale”.

L’ecopunto di Niscemi, dopo la chiusura di quello sperimentale a Moncalieri (Torino), è l’unico attualmente in funzione in Italia. Dopo Niscemi, Liberambiente ha intenzione di aprire un ecopunto in ogni provincia siciliana.

Maggiori info: liberambiente.eu

Fonte: liberambiente.eu e repubblica.it
Pubblicazione: 02/02/2010 – Ultimo aggiornamento: 02/02/2010

8 COMMENTI

Rispondi a genova.bloggalo.it Cancella la risposta

Please enter your comment!
Scrivi qui il tuo nome