co2-cose-da-dire-1Sabato 12 febbraio 2011 a Bari, avrà luogo “CO2 cose da dire… le mie azioni per cambiare il clima in città!”, un incontro sul tema dei cambiamenti climatici, del risparmio energetico e del consumo critico.

I partecipanti saranno chiamati a confrontarsi sul tema “Quali sono le mie azioni quotidiane per cambiare il clima in città?” al fine di indagare quelle che sono le abitudini quotidiane che ciascuno di noi può decidere di adottare per favorire un reale cambiamento culturale in favore delle sostenibilità ambientale. Abitudini che troppo spesso devono scontrarsi con le criticità di un territorio in cui le risorse esistenti, in termini di sostenibilità, sono poche o poco conosciute e valorizzate.

co2-cose-da-dire-2L’incontro sarà gestito con l’Open Space Technology (OST), un metodo molto utilizzato nella Progettazione Partecipata per favorire le relazioni tra persone e l’attivazione di un dialogo costruttivo, un luogo di incontro in cui i partecipanti sono liberi di contribuire alla discussione.

La partecipazione è gratuita e aperta a tutti gli interessati. Per ragioni organizzative, chiunque volesse partecipare è invitato a compilare ed inviare la scheda di adesione.

A tutti i partecipanti saranno consegnati un gadget “eco-compatibile” e una guida al risparmio energetico.

Il video-spot dell’iniziativa e il backstage.


Regia di Alessio Giannone, supporto tecnico di ElaborAzioni e interpretazione di Germana Pignatelli e Maurizio Difronzo (ideazione del motto “CO2 cose da dire” di Andrea Gelao).

“CO2 cose da dire… le mie azioni per cambiare il clima in città!” è organizzato dall’Università di Bari – Facoltà di Scienze Politiche attraverso il suo sportello informativo Europe Direct Puglia e sarà gestito in collaborazione con l’Associazione MadeInPeople.

L’appuntamento è per sabato 12 febbraio 2011 a Bari, presso il Fortino si Sant’Antonio Abate dalle ore 09,30 alle ore 18,00.

La scheda di adesione si trova sul portale dello Europe Direct Puglia e della Facoltà di Scienze Politiche di Bari e va inviato entro le ore 18.00 di giovedì 10 febbraio 2011 via fax (+39 080 5402786) o e-mail (europedirect@bcr.puglia.it).

Fonti: comunicato stampa
Pubblicazione: 06/02/2011 – Ultimo aggiornamento: 06/02/2011

Copia pure: sei libero di ri-utilizzare questo articolo, ma ricorda di inserire il link “Marrai a Fura – sostenibilità e partecipazione” (maggiori info qui).

1 COMMENTO

Rispondi a Twitter Cancella la risposta

Please enter your comment!
Scrivi qui il tuo nome