Critical MapCritical Map è un progetto di “ciclo-cartografia partecipata” che coinvolge i ciclisti urbani nella creazione di una mappa interattiva delle nostre città.

Il sito CriticalMap.org costituisce una piattaforma comune che permette – a chi si muove in bicicletta – di fissare su una mappa la visione critica della propria città e delle possibilità che il suo territorio può offrire.

Uno strumento per promuovere una mobilità sostenibile basata sulla bicicletta e a cui tutti possono registrarsi gratuitamente per pubblicare le segnalazioni sulla mappa della propria città.

Critical Map è definita dai suoi ideatori “una sorta di blog dalla strada, una mappa psico-geografica” e in termini tecnici si tratta di un geo-blog, ovvero un blog geografico collettivo che permette a chi partecipa di associare delle informazioni scritte ad un punto sulla mappa (di google maps).

Le città italiane attualmente mappate sono 43. Se non c’è ancora la mappa della tua città, compila il form di richiesta sul sito e la redazione di Critical Map attiverà subito la mappa richiesta.

Geo Blog - Critical Map

Il nome “Critical Map” ha un doppio significato: da una parte fa riferimento all’esperienza di Critical Mass, dall’altra alla possibilità di fissare su una mappa la visione critica (ed onirica) che un ciclista ha della propria città/territorio.

Anche l’obiettivo di Critical Map è duplice: da una parte è una mappa ad uso e consumo dei ciclisti (utile per aver consigli sui percorsi migliori da percorrere in bicicletta, sulle zone da evitare, sui cantieri delle nuove piste ciclabili, ecc) dall’altra dà una rappresentazione della nostra città ideale in base alle esigenze di mobilità (è possibile, ad esempio, mostrare alle amministrazioni locali quali sono i punti critici in cui sarebbe utile intervenire, dove servirebbero nuove piste, dove bisognerebbe controllare meglio la situazione del traffico, ecc).

CriticalMap.orgParallelamente a ciò si possono segnare luoghi e percorsi di utilità o di attenzione per il ciclista urbano (ciclofficine, percorsi della massa critica, fontanelle dove abbeverarsi, luoghi e traiettorie per inventarsi percorsi comuni verso i luoghi di lavoro, studio, divertimento, ecc) e luoghi e percorsi legati all’aspetto emozionale – singolare e collettivo – dell’andare in bicicletta (luoghi della memoria, luoghi in cui ci si è innamorati pedalando, luoghi che hanno dato emozioni particolari).

Link: www.criticalmap.org

Fonte: criticalmap.org
Pubblicazione: 07/10/2010 – Ultimo aggiornamento: 07/10/2010

Copia pure: sei libero di ri-utilizzare questo articolo, ma ricorda di inserire il link
Marrai a Fura – sostenibilità e partecipazione” (maggiori info qui).

1 COMMENTO

Rispondi a blog.casase.it Cancella la risposta

Please enter your comment!
Scrivi qui il tuo nome