Open Space Tecnology (OST)A maggio 2010 a Berlino si terrà il World Open Space on Open Space (WOSonOS), ovvero l’annuale Open Space mondiale sull’Open Space Tecnology (OST).

Si tratta del 18° incontro annuale della comunità che lavora con l’OST (un metodo per gestire incontri, conferenze, convegni, gruppi di lavoro e laboratori di progettazione partecipata).

WOSonOS è un Open Space della durata di 3 giorni con partecipanti da tutto il mondo: facilitatori, organizzazioni, professionisti, associazioni e tante altre persone.

Oltre 150 partecipanti da tutto il mondo si incontreranno e lavoreranno insieme per riflettere sul metodo, confrontarsi, condividere, imparare, porre domande, collaborare, trovare dei partner… e farsi dei nuovi amici con la passione comune per l’OST.

Sarà l’occasione per festeggiare i 25 anni dell’avventura dell’Open Space Tecnology (e, visto che sarà presente all’incontro, anche i 75 anni di Harrison Owen, padre dell’OST).

Il World Open Space on Open Space cambia continente ogni edizione ed è organizzato quest’anno dalla Berlin Open Space Cooperative (boscop) e dai suoi partner sparsi per il mondo.

L’incontro, senza fini di lucro, ha come lingua ufficiale l’inglese.

wosonos_ost

Calendario:

Mercoledì 12 maggio 2010, 16.00/19.00 – Cerimonia di benvenuto
Giovedi 13 maggio 2010, 9.00/17.00 – WOSonOS
Venerdì 14 maggio 2010, 9.00/17.00 – WOSonOS
Sabato 15 maggio 2010, 9.00/13.00 – WOSonOS

Il costo è di 250 euro e comprende l’iscrizione, la cerimonia di benvenuto del mercoledì e i pasti dal giovedì al sabato.

E’ possibile alloggiare in hotel in prossimità dei luoghi di svolgimento della manifestazione (sono state riservate delle camere per i partecipanti).

Maggiori informazioni su WOSonOS:

Inglese – Boscop: berlin open space cooperative
Italiano – GL: Genius Loci

WOSonOS-ost

Cos’è l’OST – Open Space Technology?

L’Open Space Technology (OST) è un metodo per gestire incontri, conferenze, convegni, gruppi di lavoro e laboratori di progettazione partecipata.

La tecnica, basata sulla auto-organizzazione, lascia ogni partecipante libero di proporre gli argomenti e di discutere ciò che ritiene più importante rispetto al tema dell’incontro, in un clima piacevole e senza annoiarsi.

L’OST è nato dalla considerazione che le persone dialogano e si confrontano più nei coffee break che nelle tradizionali fasi di lavoro e in quasi 25 anni ha permesso di gestire gruppi da 5 a 2.000 partecipanti con 60.000 applicazioni in tutto il mondo.

Maggiori informazioni su OST:

Open Space World Map, la mappa degli utilizzatori dell’OST.
Open Space Technology World Community su ning.com.
Leggi gli articoli di Marraiafura sull’Open Space Technology.

Fonte: boscop.org – loci.it
Pubblicazione: 20/02/2010 – Ultimo aggiornamento: 20/02/2010

1 COMMENTO

Rispondi a quartieresociale.it Cancella la risposta

Please enter your comment!
Scrivi qui il tuo nome