portatori_d_acqua_02A Bruxelles dal 24 al 26 novembre 2010 si sono svolte le Giornate internazionali dei Portatori d’Acqua (International Water Messengers days). L’incontro ha rappresentato la conclusione di tre anni di azione e impegno a difesa dell’acqua come diritto, all’interno della Campagna internazionale “WATER – Water Access Through Empowerment of Rights” (ACQUA – Accesso all’acqua attraverso la promozione dei diritti), portata avanti da organizzazioni e associazioni europee (provenienti da Italia, Belgio, Francia, Grecia, Slovenia e Spagna).

Chi sono i Portatori d’Acqua?  Si tratta di una campagna che, come riportato nella Carta dei Portatori d’Acqua, “intende promuovere nuovi atteggiamenti culturali e politici nei confronti dell’acqua, a partire dalla convinzione che il pianeta Terra deve diventare uno spazio di risorse condivise. L’acqua deve diventare il simbolo di questa nuova cultura di responsabilità verso la natura e le future generazioni, a partire dal riconoscimento del diritto all’acqua per tutti e della salvaguardia di questo bene comune come patrimonio dell’intera umanità”.

La politica dell’acqua si basa sul riconoscimento di principi quali:
portatori_d_acqua_05Il principio della vita
Il principio della responsabilità globale
I principi di prevenzione e di cura
Il principio della sostenibilità
Il principio della gratuità
Il principio di democrazia
Il principio di sussidiarietà
Il principio di cooperazione

Tutto questo perché la situazione mondiale, ancora oggi, è tragica. Le cifre parlano chiaro:

1, 6 miliardi di persone non hanno accesso all’acqua potabile e altri 2,6 miliardi non beneficiano di servizi igienico sanitari di base.

Nel 2020 le persone che non avranno accesso all’acqua saranno oltre 3 miliardi.

Ogni anno 8 milioni di persone muoiono per malattie connesse all’utilizzo di acqua stagnate.

portatori_d_acqua_01Ogni giorno 34.000 persone, in prevalenza donne e bambini, muoiono per il mancato accesso all’acqua potabile”.

Nelle tre giornate di Bruxelles, Portatori d’Acqua provenienti dalle scuole di Italia, Francia, Grecia, Olanda, Belgio e Slovenia si sono incontrati  per chiedere alle Istituzioni europee ed ai Parlamentari un impegno concreto e per sostenere l’accesso all’acqua potabile di buona qualità come un diritto umano, di cittadinanza universale.

Perché l’acqua sia davvero di tutti.

portatori_d_acqua_03Info : portatoridacqua.it + watermessengers.be

Fonte: portatoridacqua.it
Pubblicazione: 01/12/2010 – Ultimo aggiornamento: 01/12/2010

Copia pure: sei libero di ri-utilizzare questo articolo, ma ricorda di inserire il link
Marrai a Fura – sostenibilità e partecipazione” (maggiori info qui).

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Scrivi qui il tuo nome