L’eco-gadget che sputa la spina quando la carica è completa. Ispirato alle sanguisughe.

0

carica-sanguisugaNelle nostre case ci sono tanti piccoli dispositivi elettrici che consumano energia anche quando non sono in funzione. In particolare i caricabatteria dei telefonini consumano mediamente 8 W quando ricaricano e 1 W quando restano attaccati alla presa, anche senza essere collegati ad un cellulare.

Ipotizzando, sicuramente per difetto, in 40/50 milioni i cellulari attivi in Italia si può stimare un consumo di 40/50 Mega Watt solo per tenere i caricabatterie inseriti nelle prese!

È così che il designer Conor Klein ha pensato ad un oggetto da utilizzare tra il caricabatterie e la spina, che li disconnette meccanicamente dopo un determinato tempo di ricarica, attraverso il distacco fisico dello spinotto e la sua caduta.

Come ha avuto questa idea? Semplice! Osservando la sanguisuga e la sua disgustosa ma efficace modalità di nutrizione: si attacca all’ospite, succhia il sangue necessario e poi si stacca per digerire in tutta comodità.

L’idea in sé è interessante… speriamo che il consumo di questo marchingegno non superi quello del caricabatterie dimenticato!

Maggiori info: conorklein.com

presa_verdeFonte: conorklein.com
Pubblicazione: 19/03/2010 – Ultimo aggiornamento: 19/03/2010

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Scrivi qui il tuo nome