Stampaxi Tweet. A Cagliari nuova iniziativa di Sardarch

A Cagliari Sardarch lancia la nuova fase di Stampaxi+ (prusu!). I social network per il libero confronto sull'uso dello spazio pubblico e privato del quartiere.

0

stampaxi-tweetNel mese di marzo del 2012 abbiamo scritto di Stampaxi+, il “progetto di osservazione dello spazio della città” e del “muro parlante” Stampaxi Wall, ideati e realizzati nel quartiere cagliaritano di Stampace (Stampaxi in sardo) dal collettivo Sardarch Architettura.

Stampaxi Tweet è una nuova nuova fase del progetto Stampaxi+, in cui si sperimenta un coinvolgimento diretto da parte degli abitanti del quartiere (gli “attori urbani”) sfruttando le potenzialità delle connessioni internet sui telefoni cellulari e  i social network (Twitter e Facebook). Il progetto si apre quindi alla collaborazione di quanti vogliano offrire un proprio personale racconto del quartiere.

Lo stile di vita che caratterizza i nuovi attori urbani di Stampace si sviluppa continuamente tra esperienza reale (che si svolge nello spazio pubblico e privato della città) ed esperienza digitale, ormai vissuta in maniera parallela e continua a quella reale. Fondendosi fino a costituire una nuova via ibrida (reale + digitale) di esperienza di vita.

L’obiettivo di Stampaci Tweet é creare un punto di vista comunitario sul quartiere di Stampace, attraverso la costruzione di una sua identità digitale. Che possa servire come strumento di libero confronto sull’utilizzo dello spazio pubblico e privato, partendo dalle opinioni e dal punto di vista degli abitanti.

Il tweet diventa un mezzo diretto che gli abitanti utilizzano per leggere e indagare il quartiere, leggere la realtà in modo istantaneo e condividerla immediatamente rivolgendosi al resto del quartiere… e anche oltre!

Prendendo spunto dall’esperienza dell’ufficio del turismo Svedese – che per promuovere il Paese ha creato un profilo Twitter condiviso usato a turno ogni settimana da semplici cittadini per raccontare la propria nazione – è stato creato l’account @StampaxiPrusu che in un mese verrà assegneremo a turno agli attori urbani che si sono resi disponibili che twitteranno per 4/5 giorni ciascuno. Nel mentre tutti potranno interagire con l’hashtag #StampaxiPrusu.

Nei prossimi giorni il collettivo Sardarch individuerà, tra i partecipanti alle altre fasi del progetto, gli attori urbani che parteciperanno all’iniziativa: una famiglia stampacina, uno studente immigrato, un sacerdote, un’associazione, un lavoratore, un teenager,  un creativo e una famiglia straniera.

Per seguire il progetto è possibile visitare il sito www.sardarch.it, la pagina facebook www.fb.com/sardarcharchitettura e l’account twitter @StampaxiPrusu. Tutti i tweet con l’hashtag #StampaxiPrusu sono visibili su una mappa aggiornata in tempo reale (per far apparire il proprio tweet è necessario attivare dal proprio account la geo-localizzazione del tweet).

Fonte: Sardarch
Pubblicazione: 11/04/2012 – Ultimo aggiornamento: 13/04/2012

Copia pure: sei libero di ri-utilizzare questo articolo, ma ricorda di inserire il link
Marrai a Fura – sostenibilità e partecipazione” (maggiori info qui).

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Scrivi qui il tuo nome