La guida delle libere viaggiatrici. In libreria, edita da Altreconomia

La guida per donne (ma non solo per loro) che amano viaggiare liberamente e in modo sicuro, da sole o in compagnia, in Italia e nel mondo

0
La guida delle libere viaggiatrici
La guida delle libere viaggiatrici

In libreria dal 22 novembre 2018 la guida delle libere viaggiatrici, edita da Altreconomia, un vademecum per le donne che amano viaggiare, liberamente e in modo sicuro, da sole o in compagnia, in Italia e nel mondo.

Un’ampia selezione di viaggi originali, avventurosi, sentimentali, esperienziali, gustosi e – non meno importante – sicuri, responsabili, ecologici e socialmente utili. Una guida non solo per donne, ma per chiunque voglia viaggiare con sensibilità e curiosità.

Le autrici, Iaia Pedemonte e Manuela Bolchini, pioniere del turismo responsabile, disegnano e raccontano decine di itinerari e destinazioni, dall’India al Madagascar, dalla Terra del Fuoco alla Sicilia, da Berlino all’Himalaya.

50 schede con i viaggi in Italia e nel mondo, centinaia di indirizzi, link e spunti per partire.

Nelle pagine del libro si incontrano centinaia di donne protagoniste di filiere virtuose che valorizzano la cultura e le tradizioni locali: viaggiatrici, imprenditrici locali, cooperanti, rappresentanti di comunità ospitali di ogni parte del mondo, guide d’arte e di natura, manager di tour operator innovativi, alpiniste, maestre di danze o di foraging (la ricerca di cibi selvatici), artiste e artigiane, registe e cuoche.

Cosa si trova nel libro? La natura più struggente: le notti vicino al cielo in accampamento nel Serengeti africano, l’ospitalità in famiglia sulle montagne immacolate del Ladakh indiano. Le esperienze più autentiche: imparare la tecnica del batik in Senegal, preparare un formaggio slow in Armenia, partecipare a un master di cucina africana. La cultura con la C maiuscola: l’arte dei mosaici a Venezia e Ravenna, la letteratura delle scrittrici inquiete a Roma, il cinema al femminile a Milano. Senza tralasciare il divertimento: lo shopping nelle grandi città, il mare della Grecia con le foche monache, il festival di danze folk in Piemonte. Ultimi ma non meno importanti i viaggi solidali: gli esercizi di memoria in Bosnia e Serbia, il cammino nelle terre del terremoto in Centro Italia o i progetti di commercio equo e solidale in India e in Sri Lanka.

Tra un viaggio e l’altro sono presenti i contributi di apprezzate giornaliste, blogger, scrittrici, organizzatrici di viaggi, guide e grandi viaggiatrici. Simona Sacrifizi, travel writer di turismo culturale, porta lettrici e lettori lungo il Mississippi; Elena Dak, antropologa e scrittrice, lungo i percorsi nomadi del Ciad; Isa Grassano, giornalista, fa da guida emozionale nei suoi luoghi del cuore; Chiara Carolei, blogger, spiega come condividere un viaggio; Gaia Rayneri, scrittrice, fa scoprire una magica Sardegna; Maurizio Davolio, presidente di AITR presenta un modo diverso di viaggiare.

Una ventina le organizzazioni italiane di turismo equo e intelligente che compaiono nel libro: AITR Associazione Italiana Turismo Responsabile, Altromercato Experience, Cammino nelle Terre Mutate, CPS Ong, Domus Amigas, Elesta Travel, EquoTube, I viaggi del sogno, Jonas, La Via Silente, Limosa, Mariposas de Sardinia, Migrantour, Oikos, Planet viaggi responsabili, Ram viaggi, ViaggiResponsabili.org, Viaggi Solidali, Walden viaggi a piedi.

Libere viaggiatrici (e liberi viaggiatori) non resta che passare in libreria, preparare valigia o zaino e… fare un buon viaggio!

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Scrivi qui il tuo nome