Solar Impulse. L’aereo ad energia solare ha compiuto il suo primo volo in altitudine

0

solar impulse aereo solare fotovoltaico 00L’aereo ad energia solare Solar Impulse ha compiuto oggi 7 aprile 2010 il suo primo volo in altitudine.

Lo storico volo è stato definito “perfetto“, nei primi commenti pubblicati sul sito web ufficiale solarimpulse.com.

L’aereo è decollato poco prima delle 10:30 dall’aerodromo militare di Payerne, nella Svizzera occidentale, ed è atterrato 87 minuti dopo nello stesso scalo, dopo aver raggiunto un’altitudine di 1.200 metri.

L’obiettivo dei creatori di Solar Impulse è compiere nel 2012 un giro del mondo, in 5 tappe.

Fino ad ora l’aereo non aveva effettuato un vero e proprio volo: nel dicembre 2009 si era alzato per la prima volta da terra volando per circa 350 metri ad 1 metro dal suolo.

E’ il primo velivolo ad energia solare progettato per restare in volo giorno e notte, senza carburante, ad una velocità media prevista di circa 70 km/h.

L’aereo, realizzato in fibre di carbonio, ha 4 motori alimentati da 12.000 cellule solari fotovoltaiche. L’apertura alare è di 63,4 metri (simile all’Airbus A-340). Il suo peso è di circa 1.600 chilogrammi (simile a un’auto).

Per arrivare sino a questo volo in altitudine, un team di 70 persone ha lavorato per 6 anni.

Partner principali del progetto: Solvay, Omega, Deutsche Bank. Altri partner: Bayer Material Science, l’EPFL (Politecnico di Losanna), Altran, Dassault-Aviation.

solar impulse aereo solare fotovoltaico

solar impulse aereo solare fotovoltaico

solar impulse aereo solare fotovoltaico

solar impulse aereo solare fotovoltaico

solar impulse aereo solare fotovoltaico

solar impulse aereo solare fotovoltaico

solar impulse aereo solare fotovoltaico

solar impulse aereo solare fotovoltaico

solar impulse aereo solare fotovoltaico

solar impulse aereo solare fotovoltaico

solar impulse aereo solare fotovoltaico

Maggiori info: solarimpulse.com

Fonte e immagini: ilsole24ore.com – repubblica.it
Pubblicazione: 07/04/2010 – Ultimo aggiornamento: 07/04/2010

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Scrivi qui il tuo nome