Vi abbiamo raccontato di come in Africa lo sviluppo, il lavoro, l’educazione si possano “spostare” più velocemente grazie alla bicicletta, ricordate?

Che ne pensate se oltre a questo si unisse anche il trasporto e la depurazione dell’acqua, che in un continente come quello africano diventa un bene ancora più prezioso? Ebbene sì, proprio per questo è stato pensato Aquaduct, un veicolo che trasporta, filtra e raccoglie l’acqua.

depurazione-acqua-bici

Funziona così: una pompa attaccata ai pedali fa circolare l’acqua da un contenitore di grandi dimensioni ad uno più piccolo, filtrandola.  Il contenitore  più piccolo è rimovibile e si può chiudere in modo che l’acqua, anche a casa, resti pulita e pronta all’uso.

Aquaduct rappresenta una bella idea ed una sfida: rendere più semplice il trasporto dell’acqua, che in genere in Africa è compito delle donne e si fa per lunghe distanze con secchi e recipienti pesanti ed ingombranti, e allo stesso tempo, depurarla.

Da quanto ci risulta, per il momento è un prototipo, il team lavora per implementarlo… e non possiamo che augurarci che sia al più presto in circolazione.

Per saperne di più: the Aquaduct

Fonte: theaquaduct.blogspot.it
Pubblicazione: 14/05/2012 – Ultimo aggiornamento: 14/05/2012

Copia pure: sei libero di ri-utilizzare questo articolo, ma ricorda di inserire il link
Marrai a Fura – sostenibilità e partecipazione” (maggiori info qui).

1 COMMENTO

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Scrivi qui il tuo nome