8 COMMENTI

  1. d’ora in poi farò sesso solo nel buoio una grotta, vestito di cuoio e gomma, mangiando le bacche dell’arbusto di fronte, senza lavarmi e travestito da Al Gore.

  2. Beh, ma usare guarana e caju non contribuisce forse ad aumentare le emissioni di CO2, visto che questi prodotti difficilmente si possono comprare a km zero? E se per le mie attività BDSM voglio usare cuoio, che fine fanno i poveri animali? Esiste una gomma equa e solidale, prodotta da lavoratori non sfruttati? La doccia erotica poi mi sembra un vero e proprio spreco d’acqua a meno che sul più bello non ci si ricordi di chiudre il rubinetto. Greenpeace, stavolta hai toppato!

  3. Quando copulo, a volte il mio sfintere si rilassa…le mie emissioni di metano inquineranno il pianeta?
    E se lo faccio con troppo ardore ed ansimo di brutto, emettendo più CO2 del consentito, dovrò pagare la carbon tax?

  4. Mi chiedevo se a posto dI “OSTRICHE” a cena si potesse optare per cuccioli di foca provienti anche essi da acque pulite, leggo infatti che:

    “LA BUFALA ECOLOGISTA assume anche aspetti raccapriccianti. Particolarmente scandaloso fu il caso del documentario “Sopravvivere nell’estremo Nord”, prodotto nel 1989, in cui GREENPEACE si proponeva di mettere sotto accusa i CACCIATORI di FOCHE: venne alla luce che le “SEVIZIE” erano state inflitte agli animali da agenti della stessa Greenpeace..

    Fonte: http://www.itrigotti.it/caeli-enarrant-gloriam-dei/7-caeli-enarrant-gloriam-dei/7-la-bufala-ecologista.html

    Cordialmente

    Piero Iannelli

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Scrivi qui il tuo nome