Lei disse sì. Due donne, un matrimonio e i diritti civili nell’Italia del 2013

0

presenti_differenti_sienaCari lettori e care lettrici di Marrai a Fura, voi che siete tanto appassionati di partecipazione, sarete felici di leggere questa notizia che parla di partecipazioni! Le partecipazioni in questione sono quelle di Ingrid e Lorenza, che si sposeranno a Giugno in Svezia perché in Italia due persone dello stesso sesso non possono farlo.

I mesi che precedono il loro matrimonio sono raccontati attraverso “Lei disse sì”, un progetto cross-mediale che nato con un blog e una pagina Facebook troverà il suo compimento in un documentario in cui si racconterà tutto il percorso fino ad arrivare al viaggio in Svezia, dove verrà celebrato il matrimonio insieme a parenti e amici che seguiranno le spose per brindare a loro e ai diritti per tutti e tutte.

Lorenza è una mediatrice di conflitti, ed è tra le socie di sociolab (abbiamo parlato spesso dei loro progetti) e Ingrid, che ha il passaporto svedese ma è nata a Firenze, è un architetto che insegna visual design e comunicazione.

“Dalla messa online del blog – raccontano – abbiamo ricevuto molte attenzioni, ma in particolare abbiamo capito quanto fosse preziosa questa testimonianza in un ambito ancora oggi estremamente problematico e nascosto come quello dell’omosessualità. Il nostro lavoro quindi è per molti un messaggio di serenità e sostegno alle diversità intese come ricchezza e non distanza fra individui e culture”.

Per realizzare il documentario hanno avviato una raccolta fondi attraverso la piattaforma di Produzioni dal Basso dove chiunque può sostenere il progetto prenotando una o più quote del progetto (1 quota = 10 €; totale delle quote da prenotare = 1.000).

Il documentario verrà sviluppato partendo dalle pillole video del blog, si aprirà ad interviste e approfondimenti e sarà l’occasione per uno sguardo sui diritti civili nell’Italia del 2013.

Link
Blog: leidissesi.net
Facebook: fb.com/leidissesi
Produzioni dal Basso: produzionidalbasso.com

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Scrivi qui il tuo nome