IT.A.CÀ migranti e viaggiatori. A Bologna l’edizione 2012 del Festival del Turismo Responsabile

0

itaca-1Anche quest’anno dal 26 maggio al 3 giugno, si svolgerà a Bologna e dintorni il festival IT.A.CÁ migranti e viaggiatori, dedicato al Turismo Responsabile.

Il festival, ormai giunto alla sua IV edizione, si articolerà in numerosi eventi, laboratori, attività ed itinerari, tutti ispirati al turismo responsabile e a una nuova concezione del viaggio, inteso come momento di curiosità e piacere ma anche di confronto, crescita personale e educazione al rispetto delle culture e dell’ambiente.

La settimana del festival sarà anche un’occasione per coinvolgere e mettere in rete tutte le realtà che si occupano di turismo responsabile e sostenibile, sponsorizzando l’idea di giustizia e quella di cooperazione.

itaca-2

L’inizio del “viaggio” è previsto per sabato 26 maggio alle ore 9.00 da Piazza Re Enzo. Si proseguirà percorrendo varie zone fuori e dentro Bologna: da Piazza San Francesco alla Via Francigena, dal Parco dei Gessi al Parco della Montagnola, dal Centro Interculturale Zonarelli al fiume Reno con una vasta gamma di attività che comprenderanno laboratori e workshop, mostre di foto e fumetti, proiezioni cinematografiche, concerti, degustazioni di cibi dal mondo, passeggiate dentro e fuori città e tanto altro. Il festival si concluderà domenica 3 giugno in Piazza Re Enzo e Palazzo d’Accursio, con una giornata di festa che coinvolgerà partecipanti, curiosi e tutto il network di ITACA’.

Quattro i fili conduttori scelti quest’anno per valorizzare le innumerevoli tematiche: turismo scolastico, political tourism, sostenibilità e marketing territoriale e viaggio migrante.

Tra i tanti eventi proposti, alcuni saranno di tipo divulgativo e formativo come la tavola rotonda “Viaggio da paura. Diritti e rovesci dell’avventura migrante “(26 maggio), i convegni “Verso la carta europea del turismo sostenibile e responsabile” del 28 maggio e “Il racconto territoriale [come] può essere sostenibile” (1 giugno). Da segnalare anche l’assemblea, il 1° giugno, dei soci AITR (Associazione Italiana di Turismo Responsabile) durante la quale verrà presentato il primo bilancio sociale dell’associazione.

Tantissimi i workshop, le mostre e i concerti ai quali poter partecipare, come ad esempio il workshop “Viaggio artigiano: le botteghe storiche incontrano nuovi mestieri” tenuto dal fotografo Giulio di Meo, le mostre “Perdersi a… esplorazioni urbane a fumetti” (dal 21 al 30 maggio) e “Espera” dedicata ai campi Sarawi. Particolare rilievo verrà inoltre dato ai bambini e agli adolescenti con attività quali il workshop formativo con gli istituti secondari del 29 maggio “Per un turismo scolastico di qualità. Esperienze di viaggi d’istruzione in Italia e all’estero” e vari laboratori sulla tematica del viaggio.

Infine, tanti itinerari all’aria aperta: dal trekking urbano ai viaggi in bicicletta, dalle visite in fattoria didattica agli orti sociali e molto altro.

Anche quest’anno viene inoltre confermata la collaborazione con il progetto newyorkese Pentales (www.pentales.com) per il concorso di parole e immagini “Itaca_Contest” la cui premiazione avverrà il 30 maggio presso il Centro Amical Cabral.

Il Festival è organizzato da YODA, COSPE, CESTAS, NEXUS Emilia Romagna. Realizzato con il contributo di Provincia di Bologna, Coop Adriatica e Coonger e il patrocinio diRegione Emilia-Romagna, Università di Bologna, Comune di Bologna, Comune di Zola Predosa e Comune di Casalecchio di Reno, con la compartecipazione di AITR (Associazione Italiana Turismo Responsabile), GVC, ISCOS, CouchSurfing, Mani Tese, ARCS, Terra di Tutti Film Festival, e un network di oltre 90 realtà attive sul territorio.

itaca-contatti

Itaca-miniaturaIT.A.CA’
Migranti e viaggiatori: festival del turismo responsabile
Bologna, dal 26 maggio al 3 giugno 2012
www.festivalitaca.net

Fonte: Comunicato | Giusy Doneddu
Pubblicazione: 07/05/2012 – Ultimo aggiornamento: 07/05/2012

Copia pure: sei libero di ri-utilizzare questo articolo, ma ricorda di inserire il link
Marrai a Fura – sostenibilità e partecipazione” (maggiori info qui).

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Scrivi qui il tuo nome