Marrai a Fura, sviluppo sostenibile e progettazione partecipata

Seminario sull’applicazione della Impronta Ecologica a Torino

impronta-ecologica-innerSi terrà a Torino il 5 novembre 2009 seminario “Quanta Natura utilizziamo? Applicazioni del metodo dell’Impronta Ecologica a differenti realtà economiche e territoriali”.

Organizzato da Regione Piemonte e Ires Piemonte nel quadro del lavoro di approfondimento e di sperimentazione sulle metodologie di valutazione della sostenibilità ambientale delle attività economiche.

Una delle grandezze su cui si basano tali metodologie è l’Impronta Ecologica, un indice usato per stimare la richiesta umana nei confronti della natura.

Spesso conosciuta come Ecological Footprint, misura la superficie (in termini di terra e acqua) necessaria per rigenerare le risorse consumate da una popolazione umana e per assorbire i rifiuti prodotti.

Con l’impronta ecologica è possibile stimare “quanti pianeta Terra” servirebbero all’umanità, se tutti vivessero secondo un certo stile di vita.

Programma sintetico:

  • h 9.00 Registrazione partecipanti
  • h 9.30 Apertura dei lavori
  • h 10.00 Metodi di valutazione della sostenibilità ambientale attraverso misurazioni quantitative in Regione Piemonte.
  • h 10.15 Attività economiche e sostenibilità del territorio: il caso dell’allevamento di bovini di razza piemontese
  • h 10.45 L’impronta Ecologica nella valutazione degli impatti dell’edilizia residenziale
  • h 11.15 Coffe break
  • h 11.45 Tavola Rotonda
  • h 13.00 Chiusura dei lavori

Luogo: Sala Multimediale, C.so Regina Margherita, 174 Torino

Ingresso libero fino ad esaurimento posti.
Gradita conferma di partecipazione alla Segreteria Organizzativa:
Email: editoria@ires.piemonte.it – Tel. 011/6666461

Approfondimenti sull’impronta ecologica: wikipedia.orgfootprintnetwork.org

Fonte: Forum di discussione della Rete del Nuovo Municipio
Immagine: footprintnetwork.org
Pubblicazione: 28/10/2009 – Ultimo aggiornamento: 28/10/2009

Bookmark and Share

Scrivi un commento

*

Segui i commenti a questo articolo con RSS 2.0.