Marrai a Fura, sviluppo sostenibile e progettazione partecipata

Paradise l’OST?
Il libro con gli spunti per l’uso e l’analisi dell’Open Space Technology

Paradise l'OST? Spunti per l'uso e l'analisi dell'Open Space TechnologyParadise l’OST?” è il titolo del libro curato da Vito Garramone e Marco Aicardi sull’Open Space Technology (OST).

Il libro è edito da Franco Angeli e – come spiega il sottotitolo – offre numerosi “spunti per l’uso e l’analisi dell’Open Space Technology“.

Una raccolta di saggi critici nella quale i due curatori propongono uno sguardo diverso e interdisciplinare al metodo, mettendone in luce potenzialità, criticità e possibili evoluzioni.

Il volume raccoglie oltre ad un intervento introduttivo di Harrison Owen (ideatore dell’Open Space Technology), i contributi di accademici e professionisti della partecipazione (urbanisti, sociologi, psicologi, antropologi, esperti della comunicazione): Serenella Paci, Gerardo de Luzenberger, Marianella Sclavi, Angela Fedi, Mauro Forte, Frank Little, Stefania Trippetti, Terri Mannarini, Andrea Panzavolta, Roberto Quarta, Alessia Rochira, Elisa Soncini.

Più che una guida all’uso la raccolta è un vademecum che accompagna e completa la guida stessa. Fornisce spunti utili per l’analisi, l’organizzazione, la promozione, la progettazione, la gestione e la valutazione a chi a vario titolo ne è interessato (facilitatori, organizzatori, partecipanti, ricercatori).

Un viaggio che porta ciascuno verso il proprio “paradiso perduto”, dentro un’avventura che fa toccare con mano l’idea di comunità auto-organizzata.

Che cos’è un Open Space Technology?

Ideato negli anni ottanta dall’americano Harrison Owen, l’Open Space Technology si è ben presto diffuso in tutto il mondo (oltre 100 mila eventi in 134 paesi e diversi milioni di partecipanti) quale metodo innovativo di partecipazione e coinvolgimento comunitario.

Uno strumento che meglio di altri avvicina al mondo della partecipazione attraverso l’informalità e la completa libertà di azione, un metodo, ma anche un approccio e forse uno stile di vita. Un paradiso che rappresenta un’universale situazione originaria perduta attraverso il peccato formale del controllo.

Paradise l’OST? Spunti per l’uso e l’analisi dell’Open Space Technology
A cura di Vito Garramone e Marco Aicardi
Editore: Franco Angeli (acquista)
Pagine: 288
Prezzo: 29,00 €

Fonte: comunicato
Pubblicazione: 25/09/2011 – Ultimo aggiornamento: 25/09/2011

Copia pure: sei libero di ri-utilizzare questo articolo, ma ricorda di inserire il link
Marrai a Fura – sostenibilità e partecipazione” (maggiori info qui).

Bookmark and Share

Scrivi un commento

*

Segui i commenti a questo articolo con RSS 2.0.