Eco Sesso: Viagra? No, anguria. Guida semi-ragionata e semi-seria agli afrodisiaci naturali.

0

Eco-sessoVita stressante, routine lavorativa, ore e ore imbottigliati nel traffico. Talent show televisivi, TG1, aspiranti famosi, scene di una incupita e decadente umanità che si affolla in vista del sospirato quarto d’ora di gloria. E giù con questa miriade di insetti che ronzano intorno alle lampadine della celebrità: Isole dei famigerati, La Trattoria, Il Grande Gemello.

I tuoi amici non escono più, solo televisione. Vai in palestra e non si parla d’altro. La politica è un disastro continuo. Ovunque musica di merda e aspiranti star, artisti e ballerini.

Naturale che ti passi la voglia di socializzare.
Naturale che ti passi la voglia di qualsiasi altra cosa.

Ma marraiafura.com, lei no, non ti lascia da solo, caro amico! Caro lettore potenzialmente sporcaccione ma attualmente in crisi da calo del desiderio. E io qui sto, a suggerirti come ovviare a questo clima da basso impero, a risollevare i tuoi istinti belluini.

Prendi a sassate tutti i sogni ancora in volo e seguimi. Andiamo ordunque a incominciare.

Brevettata nel 1996, dalla sua uscita in commercio, nel 1998, non si può certo dire che la pillola blu non abbia riscosso successo. Ne fanno uso uomini in età matura e giovani desiderosi di potenziare le prestazioni sessuali, politici e gente comune, fedeli e traditori, etero e omo.

Parliamo del Viagra, citrato di sildenafil, farmaco che viene utilizzato per combattere la disfunzione erettile.

Prima di assumere questo farmaco è necessario sottoporsi ad un controllo medico. La pillola contro l’impotenza ha infatti fatto registrare numerosi effetti collaterali, come congestione nasale, dispepsia, diarrea, cefalea, vomito, vampate, priapismo.

Ma esiste un’alternativa naturale al Viagra? Di cibi e piante afrodisiache ce ne sono tanti, primo tra tutti il peperoncino, ma a scovare bene i ricercatori italiani hanno trovato un prodotto ancora più efficace di qualsiasi altra sostanza.
Si tratta dell’erbaccia di capra cornea, un antico rimedio cinese a base di erbe.

Test effettuati in laboratorio su questo composto ne hanno dimostrato le potenziali proprietà curative, come principio attivo in medicinali per il trattamento della disfunzione erettile. Che l’erbaccia fosse un ottimo e potente afrodisiaco naturale era risaputo da tempo, ma questo studio ha fornito prove scientifiche sulle sue reali capacità di risolvere il problema dell’impotenza.

Dai risultati di questo test, si evince che l’erbaccia di capra cornea (horny goat weed) risulta essere il più potente inibitore dell’attività enzimatica. Tramite la modificazione chimica dell’icariin, il principio attivo ottenuto dall’estratto, gli scienziati hanno ottenuto un derivato con attività simile al Viagra e con un minor numero di effetti indesiderati, perché colpisce in maniera più precisa e mirata del sildenafil.

E’ risaputo che fin dai tempi dei tempi l’uomo ha sempre cercato di aumentare la sua potenza sessuale attraverso alcuni cibi, spezie o erbe ritenuti più stimolanti ed energetici di altri. E allora perché non accendere le fiamme della passione con afrodisiaci naturali e ancor meglio biologicamente certificati?

Secondo uno speciale andato in onda sulla londinese BBC durante la trasmissione The Truth about food, le proprietà afrodisiache dell’aglio sarebbero tali da non aver nulla da invidiare ai già collaudati Viagra, Cialis e simili. E poco importa se il nostro amato avrà un alito pestilenziale.

Il documentario si baserebbe su una ricerca secondo la quale ingerire ben quattro spicchi d’aglio al giorno per tre mesi consecutivi avrebbe effetti terapeutici sull’impotenza maschile soprattutto quando ad esserne affetti sono uomini anziani, con problemi di colesterolo alto. Non è dato però sapere se l’aglio ha realmente il potere di sconfiggere l’impotenza. Quel che è certo, ed è forse questa la vera notizia, è che in seguito alla messa in onda dello speciale, la vendita del bulbo, supposto, afrodisiaco in Gran Bretagna è aumentata di oltre il 30%.

La Coldiretti ha commentato la notizia sottolineando la pregiatezza delle molteplici varietà di aglio prodotte in Italia ed esportate in tutto il mondo. Sempre dalla Coldiretti giunge la notizia che la rinomata cipolla rossa tropeana conterrebbe ossido nitroso, ovvero il principio attivo della “pillola blu”.cipolla-rossa-tropea

Se i dati della ricerca venissero confermati questo sortirebbe almeno un triplice effetto: l’immissione sul mercato di un ritrovato anti-impotenza del tutto privo di effetti collaterali e, quindi, alla portata di tutti, una spiegazione scientifica per la fama mondiale degli amanti latini, e l’aumento vertiginoso della vendita di aglio e cipolla. A tutto ciò certamente si aggiungerebbe il numero incredibilmente alto di uomini con l’alito cattivo, ma in fin dei conti basta non fare parlare l’amante in questione! Potrebbe non essere necessariamente un male.

Ma procediamo con altri noti afrodisiaci naturali:

Il tartufo soprattutto quello bianco contiene l’androstenediolo, un ormone molto potente presente anche nel sudore umano. Le sostanze odorose presenti in esso, agiscono a livello olfattivo, non solo in alcuni animali ma anche sull’uomo, provocando uno stato di benessere generale e di attrazione verso l’altro sesso (o verso lo stesso sesso, dipende dai gusti, ca va sens dire).

Erbe come Ginseng e spezie quali Peperoncino vaso dilatatore, lo Zafferano, e lo zenzero definito il “viagra orientale” possono aiutare a stimolare gli istinti sessuali.

Il succo di melograno incrementa il livello di testosterone e dunque l’eccitazione. Bisogna assicurarsi però che la frutta furbamente offerta al nostro partner non sia transgenica o trattata con pesticidi. Soprattutto cercate di usare solo frutta di stagione.

La Coldiretti ha trasmesso un vademecum che invita a verificare sempre la presenza dell’etichetta di provenienza, prediligere le varietà di stagione che presentano le migliori caratteristiche qualitative e il prezzo più conveniente; preferire le produzioni e le varietà locali che non essendo soggette a lunghi tempi di trasporto garantiscono maggiore freschezza e non inquinano. In più si dovrebbe evitare di acquistare frutta dalla grande distribuzione e recarsi se possibile direttamente dal contadino per assicurarci di portare nella nostra camera da letto frutta più fresca e più gustosa. E magari fare anche un piacevole incontro con il contadino/a. Insomma, non mettiamo limiti alla provvidenza!

filename1Anche ostriche e crostacei sono ottimi afrodisiaci. Solo ai giorni nostri si è riusciti a capire il motivo di così tanto fervore quando si mangiano le ostriche. Le ostriche contengono un’alta percentuale di zinco il quale aumenta, in maniera sensibile, la funzionalità degli ormoni e del testosterone, a favore quindi di performance sessuali più gratificanti ma anche di una migliore fertilità sia per l’uomo che per la donna. Lo zinco, infatti, ha un ruolo fondamentale nella produzione di spermatozoi e testosterone nell’uomo e nell’ovulazione nella donna.

Ricordiamo però che le ostriche sono bioindicatori delle condizioni delle acque, perché accumulano inquinamento. Quindi, se proprio hai deciso per una cena a base di molluschi, devi verificare che provengano da mari puliti e non dalle acque delle grandi città costiere.

Tra gli altri afrodisiaci naturali annoveriamo il vino: meglio se ottenuto (prodotto) da uve provenienti da agricoltura biologica o il nuovo Green Label imbottigliato in plastica PET completamente riciclabile e biodegradabile. Per quelli tra voi che si configurano come ZAR (zozzoni assai raffinati, ndr) consigliamo uno Champagne biologico Fleury pieno di sapore e adatto ovviamente anche ai vegani. Ma attenzione a non esagerare con l’alcool, potrebbe essere controproducente ai fini della performance!

Per quanto riguarda il dessert, è fortemente consigliato quello a base di cioccolato, potente afrodisiaco usato dal mitico re azteco Montezuma. Ovviamente cioccolato prodotto con cacao proveniente da agricoltura biologica. Un mix perfetto di cioccolata biologica, vegana ad alto potenziale afrodisiaco è quello di Cacao Anasa, del commercio equo e solidale che ha elaborato una vera e propria linea Afrodisiaci di barrette di cioccolato scuro per tutti i gusti.

anguriaOk, Siamo alla frutta.

È ancora un po’ presto, lo so, ma si preannuncia un’estate bollente per gli amanti dell’anguria, che, oltre a confermarsi il frutto più amato e salutare della bella stagione, sembra che abbia proprietà simili a quelle del Viagra anche se, a detta degli esperti, i suoi effetti non sarebbero specifici come quelli della pillola blu.

Ricca di acqua e povera di calorie (solo 28 per 100 grammi), l’anguria contiene anche sostanze come licopene, beta carotene e citrullina, in grado di favorire la vasodilatazione al pari del Viagra col vantaggio di non avere alcun effetto collaterale. Ad affermarlo lo statunitense Bhimu Patil del Texas A&M’s Fruit and Vegetable Improvement Center in College Station.

In particolare, sarebbe la citrullina ad avere un ruolo fondamentale nella produzione di monossido d’azoto (NO) un vasodilatatore presente dopo l’assunzione della pillola dell’amore.

Con un velenoso colpo di coda vi lascio, elargendo un’ultima preziosa pillola di verde saggezza. Questa è per voi, ristretta cerchia di perfezionisti amorali dell’eco sesso:

Volete far felice il partner migliorando il vostro “sapore” rendendolo più dolce, e allo stesso tempo essere green? Allora bevete molti succhi di frutta e verdura, e mangiate ananas, evitando accuratamente cibi come formaggi piccanti o asparagi.

NB: questa guida semiseria agli afrodisiaci naturali non è scritta da un medico, ma da un modesto amante dell’eco-sesso 🙂

Link:

bbc.co.uk/…/truthaboutfood
medicinalive.com/…viagra-naturale
medicinalive.com/…languria-meglio-del-viagra

Pubblicazione: 17/03/2010 – Ultimo aggiornamento: 17/03/2010

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Scrivi qui il tuo nome