friarielli-ribelli-1Scope, zappe,  pale, rastrelli e braccia volenterose. Piante, fiori e semi. Energia, spirito e coinvolgimento.

È tutto ciò che serve per il guerrilla gardening, per costruire qualcosa di nuovo e bello, per iniziare a “marrare (che in sardo significa zappare), azione che a noi di Marrai a Fura piace tanto ed è fonte di ispirazione.

È ciò che fanno i Friarelli Ribelli da qualche mese. Un nome spumeggiante come i ragazzi che hanno avuto l’idea di armarsi di semplici strumenti per battersi contro il degrado di Napoli, di intervenire con l’obiettivo, come si legge nel loro manifesto, di far “risorgere all’interno della cittadinanza un senso di appartenenza e di amore per la propria terra, che si manifesti attraverso l’impegno diretto dei cittadini nella cura per la propria città”.

friarielli-ribelli-2Dopo aver individuato la piazza, i Friarelli si incontrano, la puliscono, piantano alberi e fiori, facendo in modo di coinvolgere la popolazione dei quartieri interessati, sia durante che dopo l’attacco. Tutti si sentono quindi parte attiva e automaticamente scatta il sentimento di responsabilità: l’aiuola viene curata nel tempo; c’è chi annaffia, estirpa le piante secche, ne aggiunge di nuove.

Insomma, non si tratta di gesti singoli o isolati, ma di un progetto di lungo periodo, autofinanziato e privo di ogni schieramento politico.

 

 

Gli appuntamenti, lanciati su facebook e sul blog, si sono già svolti in varie parti della città. Le foto e i video parlano da soli: facciamoci coinvolgere da questa energia e armiamoci di zappe e fiori!

friarielli-ribelli-3Come riportato dai cari Friarelli Ribelli: “Perché il male trionfi è sufficiente che i buoni rinuncino all’azione”. Allora seguiamo il loro esempio, ognuna delle nostre città ha almeno una zona abbandonata a se stessa, sporca, grigia. Rendiamola vivibile, curiamola.

E se, come sembra, l’emergenza è perenne, perenne dovrà essere il nostro impegno”.

(I Friarelli Ribelli lavorano con CleaNap per una Napoli più pulita!)

friarielli-ribelli-miniInfo: Pagina Facebook | Blog

Fonte: Friarielli Ribelli
Pubblicazione: 29/08/2011 – Ultimo aggiornamento: 29/08/2011

Copia pure: sei libero di ri-utilizzare questo articolo, ma ricorda di inserire il link
Marrai a Fura – sostenibilità e partecipazione” (maggiori info qui).

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Scrivi qui il tuo nome